Plasil: palliativo per la cattiva letteratura.

Plasil
10 mg compresse

Categoria farmacoterapeutica
Il Plasil appartiene alla classe dei farmaci che non ha un sindacato

Indicazioni terapeutiche
– disturbi gastrici da premio strega
– vomito da lettura romanzi scadenti e intossicazione da materiali siderurgici presenti nei suddetti
– cefalee digestive da incontri di trenta quarantenni annoiati dal potere che già hanno
– postumi da idiozie e gossip letterari

Controindicazioni
Se il paziente avesse un q.i. inferiore a quello di Marzullo  (standard europeo della classificazione) il farmaco potrebbe non sortire effetti, ma in tale condizione se ne sconsiglia l’uso senza la consultazione di un vero intellettuale.
L’associazione con l’alcool delle feste di minimun fax può causare la perdita di contratti editoriali

Precauzioni per l’uso:
Ingerire lontano da Massimiliano Parente, egli distoglierà il paziente dall’uso convincendolo a cedergli il farmaco.

Interazioni
Se il vostro 730 supera i 13.000 euro il farmaco potrebbe operare contro l’organismo del paziente stesso divorandone le pretese di non precarietà.

Avvertenze speciali
La somministrazione in pazienti che soffronto di depressione deve avvenire solo dopo aver valutato il beneficio atteso e i rischi potenziali. Si possono manifestare disturbi extra-letterari, tali reazioni avverse si risolvono agevolmente: il paziente smetta di scrivere immediatamente, per il bene suo, di sua moglie incinta e della popolazione intera.

Sovradosaggio
Si possono verificare disturbi della personalità (in tali casi il paziente non dovrà credere di essere Moravia) e sonnolenza, ridotto stato di coscienza, confusione ed allucinazioni. Nel caso compaiano allucinazioni, è bene che il paziente abbia qualcuno accanto a cui leggere i propri scritti prima di inviarli a qualsiasi editore, ne potrebbe scaturire il gravoso effetto della pubblicazione di materiale scadente, in tal caso si rimanda alle avvertenze.

Effetti desiderati e non
– Sonnolenza sul libro della Avallone
– Dispnea e perforazione del timpano al principio di ascolto delle parole “impegno” e “autore”
– Sindrome maligna del complotto editoriale Einaudiano (colpisce principalmente i pazienti di case editrici piccole e medie)

Scadenza
Dura il tempo di una moda letteraria

Annunci