Madame Bovary e il Punk ’77

Madame Bovary, il capolavoro di Gustave Flaubert, può essere considerato come il precursore di un certo filone musicale conosciuto come Punk Rock. Molti gli elementi del romanzo che richiamano canoni di quella che sarà la scena inglese ed americana del 1977. 

Primo tra tutti, il desiderio, il bisogno di Emma di sfuggire ad una vita uguale a se stessa. Emma Bovary vuole bruciare di vita. 

Secondo, la periferia della città come covo di sentimenti repressi e d’odio verso la classe sociale a cui la stessa apparteneva.

 
Terzo, il vivere sopra le proprie possibilità. Emma comprava merletti, nel ’77 si comprava eroina. Siamo lì. Debiti fino a soffocare.

Quarto, i sogni di Emma. S’immagina diversa, in una vita diversa con un uomo diverso al suo fianco. Sfuggire al ruolo, al destino preconfezionato, della donna è un tratto tipico della fine degli anni ’70. La femminilità è aggressiva, divoratrice. 

Quinto, l’inseguimento dell’utopia a tutti i costi in un  “live fast die young” che oggi si riconosce appartenere  ad un altro stile di vita, molto lontano dalla società borghese che opprimeva Emma. 

E, credendo che volesse giocare, lo spinse dolcemente.

Era morto. 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...