Estranei e conoscenti

Francamente L’Estraneo di Giagni (Einaudi, 2012) mi è piaciuto un casino. Non tanto per la storia in sé che trovo anche parecchio distante da come io ho sempre vissuto Roma e le sue contraddizioni, quanto per la lingua. Mi spiego meglio, la sensazione che ho avuto è che sia stata parecchio limata, niente lasciato al caso (com’è giusto che sia) e ciò nonostante ci regala un sentimento fresco, genuino ed immediato della realtà che costruisce.

 Sono una fervida sostenitrice delle vite esemplari  che la letteratura ci offre,  e questa sicuramente per qualcuno lo è, ma nonostante l’esperienza intensa che ne ho fatto sento che manca qualcosa, di poco descrivibile e ancora inafferrabile. Sarà forse che ho trovato il tutto leggermente anacronistico? Non so, qualcuno pensi per me.  Per invogliarvi a leggerlo posso dire che l’autore ci ha risparmiato la solita epica del proletariato, e di questo non gliene sarò mai abbastanza grata.

Un altro Estraneo invece colpisce e affonda il mio cuore dark pieno di cenere, ed è quello di Lovecraft (racconto meno recente e datato 1921 ). Racconta in soldoni di un uomo che si sveglia completamente solo, quasi in esilio nel suo castello, e di come cerchi un modo per avere contatti con l’esterno. L’orrore della solitudine, della non appartenenza ha una sola iperbole che un po’  ha a che fare con quell’andare contromano di Giagni, ma di sicuro non ne ricalca i contorni.

Lovecraft prendeva a misura di se stesso Poe, Giagni chi? qualcuno dice Pasolini, ma non ne sono convinta. Pasolini che in fondo era più Punk dei Punk con i suoi pantaloni di pelle e la sua vita spericolata, probabilmente avrebbe cercato dicotomie nello stesso squarcio di realtà. Ma non lo so, e non voglio essere l’ennesima persona che s’inventa cose attribuendogliele.

Ad ogni modo la lettura de L’estraneo (quello di Giagni), è stata gratificante e mi ha mostrato che da qualche parte c’è un’altra Roma che evidentemente ho ignorato.

Perché come direbbe la mia amica “Ma se uno esce dal quadraro, ‘ndo va?”

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...